top of page

La green economy italiana continua a crescere

Il nuovo Rapporto Greenitaly, curato da Fondazione Symbola e Unioncamere, mette in chiaro che la green economy italiana, un settore che conta ormai ben 531.000 imprese, è in salute.

Nel quinquennio 2017 - 2021 il comparto è cresciuto notevolmente: rispetto al periodo 2014-2018, gli investimenti sostenibili sono cresciuti del del 51% e più di una impresa su tre ha investito nel green.

I lavori green sono ormai 3,1 milioni, in costante crescita, tanto che chi cerca lavoro dovrebbe decisamente puntare sul green: nel solo 2021, ci sono stati richiesti ben 1.600.000 green jobs, ma nel 40,6% dei casi le aziende hanno avuto difficoltà nel trovare il personale adatto. In effetti, tra i tanti indirizzi che i ragazzi trovano dopo la scuola media per poter scegliere la giusta secondaria superiore, le opzioni Green sono troppo poche.

Nonostante la pandemia, la percentuale di aziende che investono in modo ecologico dal 2020 al 2021 è cresciuta dal 21,4 al 24,3%. Non è tutto: nel quinquennio 2017-2021, più di 1 impresa su 3 ha effettuato eco-investimenti, ben 2 imprese su 5 nell’industria manifatturiera. C'è anche una bella notizia per quel che riguarda il Centro ed il Sud: la forte crescita degli investimenti delle imprese in queste aree, da anni, ha di fatto ridotto gli squilibri territoriali rilevati nelle precedenti indagini. Chiudiamo con un dato importante riguardante la quota di elettricità derivanti da energie innovabili: se nel 2011 solo il 25% di energia elettrica era green, nel 2021 la quota è del 40,9%.




Comments


bottom of page