top of page

Rupert, 92 anni, lavora. L'amore può aspettare


Rupert Murdoch, 76esimo uomo più ricco al mondo per Forbes, è il proprietario di Sky, celeberrimo colosso mondiale dei media attivo anche in Italia. A 92 anni, sta facendo parlare di sé perché non ha tempo per il matrimonio. Secondo il magnate, che ha un patrimonio di circa 22 miliardi dollari, avere tante cose da fare è un’ottimo motivo per divorziare. Con una semplice mail ha detto addio alla sua ultima consorte, la splendida ex top model Jerry Hall. All’ex moglie sembra che Murdoch abbia destinato, con generosità, una villa nell’Oxfordshire. Ma Hall avrebbe avuto solo 30 giorni per lasciare l’abitazione di Bel Air, in California. Non è tutto: visto che ci sono alcuni oggetti contesi, Hall ha potuto portare via ciò che le appartiene soltanto sotto il freddo sguardo di guardie di sicurezza. Sarebbe già più che abbastanza, ma Murdoch non si è fermato qui. I bene informati, e pure coloro che credono di esserlo, fanno sapere che ha appena fatto saltare anche il suo quinto matrimonio. La sua (eventuale) futura sposa, Ann-Lesley Smith, 66 anni, vedova del cantante country americano Chester Smith, che tra l’altro somiglia molto proprio a Jerry Hall alla fine l’ha piantata. Perché? Sarebbe troppo religiosa. Tutto questo è molto divertente, certo, ma non è l’unico motivo per cui parliamo di Murdoch su Xnews, un giornale dedicato al lavoro, più precisamente a come migliorarsi lavorando meglio. Parliamo di gossip, con il geniale Rupert, solo per parlare di lavoro. L’imprenditore, infatti, negli anni è riuscito a trasformare un giornaletto di Adelaide, ereditato dal padre, Sir Keith Murdoch , in un impero economico. Presidente esecutivo di News Corp e co-presidente di Fox Corporation, è uno dei pochissimi novantenni che ancora gestiscono una società statunitense quotata in borsa negli USA. Recentemente ha concluso un accordo con Google in merito ai contenuti online. Murdoch ha iniziato nella sua Australia, espandendosi poi negli Usa e in Gran Bretagna. Oggi raggiunge i 3/4 della popolazione mondiale. Gli unici dubbi che si intravedono all’orizzonte nel suo impero mediatico sono relativi ai suoi figli, che sono quasi sempre in disaccordo tra loro. Siccome però della sua successione non si parla neppure, tutto fila liscio

Comments


bottom of page