top of page

Federico Marchetti, lo stile di Mr. Yoox


Parliamo di grandi personaggi e imprenditori per motivi banali. Di Cristiano Ronaldo conosciamo più la passione per il denaro che la sua fissazione per gli allenamenti. Di Federico Marchetti, il fondatore di YOOX, il primo sito a realizzare e-commerce in ambito fashion su scala globale, ultimamente si è parlato fin troppo solo perché è stato tra i pochi comuni mortali (non nobili) ad essere invitato all’incoronazione di Re Carlo III. Perché è successo? Semplice. Marchetti conosce di persona Carlo dal 2018, quando l’imprenditore italiano invitò il futuro re e la futura regina Camilla ad una presentazione di un hub tecnologico delle sue aziende a Londra. Nella foto lo vediamo al centro, con Carlo e con l’ambasciatrice britannica Jill Morris. Come tutti o quasi i grandi imprenditori, Marchetti è un grande PR e sa senz’altro come comportarsi in ogni contesto, visto che da sempre lavora con il lusso. A Re Carlo, in realtà, sembra che tecnologia e moda non interessino molto, ma che sia un fanatico della sostenibilità. E’ questo che lo accomuna a Marchetti, che oggi ha lasciato le sue aziende per dedicarsi a progetti legati proprio all’ecologia e ad un modo di produrre e distribuire più green. Più o meno 50enne, originario di Ravenna ha iniziato a studiare con le idee chiare. “Avevo un piano e l’ho eseguito: Università alla Bocconi, esperienza in Lehman Brothers, Master alla Columbia University. Mi piace la sfida e risolvere le cose difficili” , ha dichiarato in un’intervista qualche tempo fa. Solo chi ha testa dura e una visione così chiara poteva creare, quasi 25 anni fa, il primo portale online dedicato al lusso. Allora la moda aveva una gran paura del web, di perdere tutta la sua esclusività e la sua complessa filiera distributiva. Per riuscire ci voleva un ‘matto’ come lui, che si definisce un entertailer “uno che mette insieme entertainment e l’attività del retailer” . I risultati oggi parlano di un successo globale che senz’altro ha aiutato anche la crescita della moda italiana nel mondo nell’era digitale. Come dicevamo, la nuova vita di Federico Marchetti è tutta dedita all’ecologia e uno come lui la sa senz’altro raccontare bene, senza urlare troppo. Facendosi amare da tutti, anche da chi fa girare il mondo, come brand e re.



(Lorenzo Tiezzi)

Comments


bottom of page