top of page

Il coraggio di Ferruccio Lamborghini


Gira in rete uno spezzone di intervista memorabile che ben racconta lo stile irripetibile del leggendario Ferruccio Lamborghini, fondatore del brand di auto di lusso che insieme a Ferrari & Maserati fa sognare il mondo. Lo cito a memoria, l’avrò visto trenta volte di fila. “ Chi compra una Lamborghini ha diritto ad un’assistenza speciale gratuita. In qualsiasi parte del mondo si trovi, se ha problemi con la sua auto, basta che ci chiami e noi interveniamo. Mandiamo un meccanico ed i pezzi necessari con il primo volo disponibile. Non solo: gli mandiamo anche una lettera di scuse” . Tutto questo costerà molto, chiede ancora il giornalista. “Si, costa, certo, ma non conta”, dice Lamborghini. “ Il cliente a cui lei fa un servizio del genere lo racconta a tutti e quindi diventa una pubblicità”. Ricordo anche un bel documentario su Lamborghini, anzi un’altra intervista memorabile. Non a Ferruccio, ma al primo ingegnere che assunse giovanissimo quando si mise in testa di produrre pure lui auto da corsa perché aveva litigato con Enzo Ferrari. In quel periodo, primi anni ’60, Lamborghini era già un colosso per quel che riguarda i trattori e ogni mezzo agricolo era equipaggiato con gomme Pirelli. Siccome le MADE IN ITALY copia.rtf gomme per auto da alte prestazioni allora spesso davano problemi, Ferruccio aveva bisogno di un fornitore di qualità... e ‘ricattò’ Pirelli inventandosi problemi sulle gomme per trattori, che in realtà andavano benissimo. Riuscì a farsi scontare le gomme per i trattori che avrebbe dovuto comprare comunque, facendo passare per una scommessa personale un’altra scelta obbligata, quella di montare pneumatici Pirelli sulle sue nuove supercar. Non solo. Per arrivare con un certo stile all’appuntamento con lo staff Pirelli, salì con la sua Ferrari fino al primo piano del Grattacielo Pirelli, cosa ovviamente vietata. Tutto questo può sembrare folle. Senz’altro un po’ di boria emiliana c’è. Ma è solo quando ha il coraggio di rischiare molto di qualche si ha che si raggiunge qualcosa di più nel lavoro. Oggi che Lamborghini fa rima anche con le liti familiari tra Elettra e Ginevra, figlie di Tonino e nipoti di Ferruccio, è logico ricordare che il successo della dinastia, nasce dalla solidità dei trattori, dalla bellezza assoluta delle auto e da un po’ di spregiudicatezza imprenditoriale. Il gossip, invece, è ininfluente


(Lorenzo Tiezzi)

Комментарии


bottom of page